Monday, 29 September 2014

Il verbale della Giuria 2014

La Commissione Giudicatrice del Premio Nazionale di Letteratura per l’infanzia “EDITO / RE” 2014 dedicato alla memoria di Iela Mari si è riunita il giorno venerdì 5 settembre 2014 alle ore 10.30 nella sede della Biblioteca per Ragazzi di Pettino a L’Aquila per valutare le proposte editoriali dei 15 editori per ragazzi inviatati a partecipare alla 2a edizione del Concorso e per attribuire di conseguenza il Premio “Edito / Re” alla produzione ritenuta migliore per i contenuti, le immagini e la grafica tra quelle dei 15 partecipanti. Sono presenti tutti i componenti della Commissione:
  • Marcella Brancaforte, illustratrice e autrice di libri per ragazzi
  • Enrico Cristofaro, Presidente dell’Associazione Culturale “Libris in Fabula”, organizzatore di eventi culturali e grafico, L’Aquila
  • Giuseppe Cristofaro, Docente di Letteratura per l’infanzia Università di L’Aquila
  • Raimondo Fanale, Docente Accademia di Belle Arti di L’Aquila e Past President LIONS L’Aquila
  • Giuseppe Lisciani, editore, autore di libri per ragazzi
  • Fabrizio M. Rossi, grafico e artista
  • Livio Sossi, Docente di Letteratura per l’infanzia Università di Udine e Università del Litorale di Capodistria (Slovenia), esperto di editoria e illustrazione
Presiede la Giuria il Prof. Livio Sossi. Viene nominato segretario verbalizzante Enrico Cristofaro.
Le quindici case editrici specializzate nella letteratura per ragazzi invitate a partecipare alla seconda edizione del Premio Nazionale “EDITO / RE” 2014 sono:
  • ALBALIBRI, Rosignano Marittimo (Livorno)
  • ANICIA, Roma
  • ASTRAGALO, Novara
  • BACCHILEGA, Imola
  • BEISLER, Roma
  • CAMELOZAMPA, Monselice (Padova)
  • CAMPANILA, Pisa
  • EDICOLORS, Genova
  • EDITIONS du DROMADAIRE, Venezia
  • LO STAMPATELLO, Milano
  • LUPO EDITORE, Coppertino (Lecce)
  • MAMMEONLINE, Foggia
  • PROGEDIT, Bari
  • TITIVILLUS, Corazzano (Pisa)
  • UOVO NERO, Crema (Cremona)
Hanno inviato le loro opere quattordici editori. Non hanno aderito all’invito le edizioni ANICIA di Roma.
Gli editori dovevano inviare al Concorso le opere edite nell’arco degli ultimi due anni.
Il prof. Livio Sossi presenta sinteticamente le caratteristiche della produzione editoriale dei quattordici editori che hanno inviato le opere delineandone le tipologie testuali ed iconiche, la filosofia, le scelte e gli orientamenti (autori e illustratori stranieri, autori e illustratori italiani, generi letterari, ecc.). Vengono concordati quindi i criteri di valutazione della produzione editoriale che sono:
  • Qualità letteraria dei testi
  • Qualità artistica delle illustrazioni
  • Rapporto testo/ immagini
  • Qualità e progettazione grafica
  • Innovazione nei contenuti e nelle tematiche trattate
  • Promozione di nuovi autori e di nuovi illustratori
  • Ricerca espressiva e stilistica
  • Qualità della stampa
  • Coerenza della linea editoriale
  • Coraggio nella indicazione delle proposte.
Alla luce dei sopraindicati criteri, la Commissione esamina con particolare attenzione la produzione editoriale di ciascuno degli editori partecipanti. Viene data lettura collettiva dei testi e la produzione viene messa a confronto per un esame comparativo.
La Commissione rileva un buon livello generale delle opere inviate al Premio. Per talune case editrici si constata però un’incoerenza progettuale che si manifesta nella pubblicazione di opere di alto livello qualitativo per testi e immagini, accanto a opere marcatamente commerciali, spesso caratterizzate da immagini banali o stereotipate e da testi sciatti o di scarso impegno letterario. In taluni casi la Commissione rileva l’assenza di una progettazione grafica e/o una scarsa attenzione per la componente grafica e per il rapporto testo/immagine, in particolare negli albi illustrati. Riscontra a volte una cattiva impaginazione e una dubbia scelta dei caratteri tipografici che non favorisce la leggibilità. Rileva ancora talvolta una scelta iconica che evidenzia un impiego spregiudicato di stilemi artistici di illustratori affermati che può configurarsi come plagio. La bipolarità ovvero l’alternanza di prodotti qualitativamente validi e di prodotti commerciali, scadenti o di scarsa qualità artistica e/o letteraria naturalmente pregiudica la possibilità di assegnazione del Premio. Va dato atto che tutti i quattordici editori hanno presentato almeno una o più opere ritenute valide dalla Giuria. Spiace poi che alcuni editori abbiano inviato poche opere rappresentative della loro produzione che molti componenti della Giuria ritengono valida. Purtroppo la valutazione viene fatta esclusivamente sulle opere inviate al Concorso.
La Commissione giudicatrice ha particolarmente apprezzato alcuni titoli della produzione di TITIVILLUS, per l’utilizzo originale di immagini fotografiche negli albi; le collane dell’editore CAMPANILA di Pisa; alcuni titoli della produzione editoriale di ASTRAGALO di Novara, di PROGEDIT di Bari, di MAMMEONLINE di Foggia, di ALBALIBRI di Rosignano Marittimo (Livorno) e di EDICOLORS di Genova. Li raccomanda all’attenzione dei Signori docenti, dei bibliotecari e dei genitori.
La valutazione comparativa della Commissione Giudicatrice si restringe alla fine, dopo le predette considerazioni, a sei case editrici ritenute assolutamente valide e la cui produzione corrisponde ai criteri di valutazione in precedenza individuati:
  • BACCHILEGA, Imola
  • BEISLER, Roma
  • CAMELOZAMPA, Monselice (Padova)
  • EDITIONS du DROMADAIRE, Venezia
  • LO STAMPATELLO, Milano
  • UOVO NERO, Crema (Cremona)
Dopo un attento esame la Commissione Giudicatrice ritiene di segnalare per la qualità della produzione le edizioni BEISLER di Roma e CAMELOZAMPA di Monselice (Padova).
La Commissione decide di assegnare un PREMIO SPECIALE alle EDITIONS du DROMADAIRE di Venezia con la seguente motivazione:
“Un’attenta progettazione grafica e cartotecnica, una buona sintesi tra linguaggio iconico e linguaggio testuale, caratterizza la produzione delle Editions du Dromadaire di Venezia, una casa editrice che, unica in Italia, ha saputo con coraggio e passione rivolgere la sua attenzione al libro d’artista per bambini, integrando immagini originali di elevata qualità alla riproduzione a stampa, e riproducendo in multipli l’unicità dell’oggetto artistico: occasione unica e irripetibile per accostare ed educare i bambini (ma anche gli adulti) al linguaggio dell’arte.”
La Commissione Giudicatrice decide di assegnare una MENZIONE SPECIALE alle Edizioni LO STAMPATELLO di Milano, con la seguente motivazione:
“Con grande coraggio e coerenza stilistico/espressiva le Edizioni Lo Stampatello di Milano sviluppano una linea editoriale di albi illustrati, affidati a grandi interpreti dell’illustrazione e dell’immaginario visivo come Francesco Tullio Altan, che affrontano per la prima volta l’importante tema della letteratura di genere (diversità, identità sessuale, omosessualità, tipologie di famiglia, adozione): una produzione necessaria, soprattutto oggi, per combattere stereotipi e luoghi comuni e affermare un’autentica cultura della persona. Una produzione che viene a colmare un vuoto editoriale e che aiuta bambini e ragazzi (ma anche genitori e insegnanti) a leggere e a capire la realtà sociale contemporanea, quella stessa realtà che i nostri bambini incontrano e vivono.”
La Commissione Giudicatrice decide infine di assegnare un 2° PREMIO dell’ammontare complessivo di Euro 300,00 (Trecento/00), in acquisto libri, non previsto nel Bando, alle EDIZIONI UOVO NERO di Crema (Cremona) con la seguente motivazione:
“Un’attenta ricerca testuale e iconica orientata soprattutto su nomi nuovi o ancora poco conosciuti della scrittura e dell’illustrazione italiana e internazionale caratterizza la produzione editoriale delle Edizioni Uovo Nero di Crema nelle sue due direttrici: albi illustrati di grande forza espressiva e comunicativa e narrativa rivolta alle Scuole secondarie di primo e secondo grado che tratta importanti temi di impegno civile e sociale. La ricerca editoriale si muove soprattutto in direzione dell’importanza della comunicazione visiva e testuale. In quest’ambito si colloca un’importantissima collana di albi cartonati appositamente concepiti per i bambini che hanno difficoltà di comunicazione e di linguaggio (autismo) e che per la prima volta vengono proposti al pubblico italiano. Gli albi presentano una alta leggibilità testuale resa possibile dalla sequenza di immagini ideogrammatiche che sintetizzano le frasi, e una facilità di manipolazione.”
Dopo attenta valutazione, la Commissione Giudicatrice assegna quindi il 1° PREMIO “EDITO /RE” 2014 dell’ammontare complessivo di Euro 1000,00 (Mille/00) in acquisto libri, alle edizioni BACCHILEGA JUNIOR di Imola con la seguente motivazione:
“Dagli albi illustrati per la prima e primissima infanzia ai racconti per ragazzi e preadolescenti, il progetto editoriale di Bacchilega Junior di Imola si sviluppa con rigorosa coerenza grafica, testuale e iconica affrontando con il linguaggio delle emozioni e dei sentimenti temi di impegno civile e sociale a volte fortemente innovativi, che accompagnano e guidano la crescita e la maturazione psicologica del bambino. Ed è proprio il pensiero/bambino e il bambino/persona, con le sue esigenze, con i suoi bisogni, con i suoi diritti, a guidare la filosofia editoriale di Bacchilega: libri che fanno divertire, libri che fanno riflettere, scritti e illustrati con la calviniana leggerezza della poesia.”
La riunione si conclude alle ore 16,30.

IL SEGRETARIO VERBALIZZANTE 
Enrico Cristofaro

IL PRESIDENTE della GIURIA
Prof. Livio Sossi

L’Aquila, li 5 settembre 2014



No comments:

Post a comment