Wednesday, 28 January 2015

Bando Concorso "Legger, oh!" 2015 - Terza edizione

 Legger, oh! il Blog
Bando del concorso e scheda partecipazione in pdf
BANDO DEL CONCORSO - 3a EDIZIONE

Art. 1
Obiettivi
L’Associazione Culturale di Volontariato “Libris in Fabula” bandisce la terza edizione del concorso “Legger, oh!” per diffondere la cultura dell’editoria illustrata per ragazzi promuovendone la lettura e la diffusione sul territorio e, al contempo, per sostenere l’editoria del settore.
A tale scopo, attraverso il Concorso si propone di:
1 - selezionare le Scuole dei Comuni più colpiti dal sisma del 2009* da dotare di libri illustrati per ragazzi acquistandoli, ogni anno, da un editore scelto per l’alta qualità dei suoi prodotti;
2 - selezionare le classi da iscrivere ai laboratori “Illustriamoci”, nell’evento “Liber L’Aquila - quarta edizione” (Mostra di editoria per l’infanzia e del Libro Autoprodotto), che si svolgerà, come consuetudine, alla fine del mese di settembre 2015.
3 - promuovere la solidarietà tra scuole di diversi territori attraverso la donazione del Premio.
Art. 2
Chi può partecipare
Il Concorso è aperto agli alunni e insegnanti di tutte le Scuole dell’Infanzia e Primarie. 
A scopo filantropico, ovvero contribuire alla dotazione di libri per le biblioteche del territorio, possono partecipare anche scuole che non appartengono a questo ambito geografico.
Art. 3
Premi
La Classe vincitrice, nel corso della premiazione, riceverà:
1 - se appartenente al territorio, il premio “Legger, oh!” consistente in una fornitura di libri illustrati per la biblioteca della propria Scuola per un valore di 1000,00 euro (salvo possibile molteplicità di premi);
2 - se non appartenente al territorio di riferimento, l’attestato di merito e avrà facoltà di indicare una qualsiasi scuola del comprensorio* a cui donare il Premio in libri.
Le classi vincitrici e le menzionate, da qualsiasi territorio, parteciperanno di diritto ai laboratori di “Illustriamoci”, secondo modalità che verranno rese note con il programma dell’evento “Liber L’Aquila - quarta edizione” nel corso del quale tutte le opere saranno esposte in mostra.
Art. 4
Modalità di partecipazione
Nella stessa scuola possono concorrere più classi/sezioni ognuna con un solo elaborato.
Per partecipare al Concorso è richiesta la realizzazione di un albo illustrato sul seguente tema:  “...e se il cattivo non fosse il lupo?”.
 I partecipanti dovranno creare il testo e le illustrazioni dell’opera realizzando un “libro d’artista” con qualsiasi tecnica, limitatamente alle misure massime di cm 21 x cm 29,7 (chiuso). Per libro d’artista si intende un libro autoprodotto con materiali e tecniche liberi (carta, legno, tessuto, materiali di riciclo etc.), in esemplare unico, usando una forma a piacere (pieghevole, fogli rilegati o liberi racchiusi in scatole o contenitori di qualsiasi genere, rotolo etc.).
Le Scuole si rendono garanti dell’originalità dei progetti. Le eventuali immagini/illustrazioni inserite, se provenienti da fotografie, da scansioni di pubblicazioni o dal web, devono rispondere a tutti i requisiti di rispetto della privacy e devono essere libere da copyright, pena l’esclusione del progetto dal concorso.
La copertina deve contenere il titolo del libro ma l’intero lavoro deve essere assolutamente anonimo e non riportare, in alcuna sua parte, nomi o indicazioni relative agli autori o alla scuola, pena l’esclusione del progetto dal concorso.
Art. 5
Modalità di invio
Il plico da inviare dovrà contenere: 
1 - il libro d’artista;
2 - una busta sigillata con su scritto solamente “Concorso Legger, oh!” contenente:
a) - un foglio con una breve descrizione del progetto;
b) - scheda di partecipazione debitamente compilata e vistata dal Dirigente scolastico.
Ogni Scuola può raggruppare in un’unica spedizione anche più di un progetto partecipante al Concorso, ciascuno deve però essere corredato di scheda relativa.
I progetti devono pervenire (indipendentemente dal timbro postale o consegnati a mano), entro il 20 aprile 2015 ore 18,00 al seguente indirizzo:
Associazione Culturale “Libris in Fabula” - Via Giovanni Falcone 23 - 67100 L’Aquila
Art. 6
La Giuria
La Commissione Giudicatrice è composta da esperti del settore anche soci dell’Associazione Culturale “Libris in Fabula”; sarà presieduta dal professor Livio Sossi, docente di Letteratura per l’Infanzia presso l’Università degli Studi di Udine e di Capodistria, saggista, esperto di letteratura per l’infanzia, editoria e illustrazione.
Le scelte della Giuria, assolutamente insindacabili, saranno effettuate secondo questi parametri:
a) - congruità testo/immagini/tema del concorso;
b) - accuratezza della realizzazione;
c) - originalità del progetto.
Art. 7
Quota di partecipazione
La partecipazione al Concorso è totalmente gratuita.
La partecipazione ai laboratori sarà disciplinata con il regolamento del “Liber L’Aquila 2015”. 
Art. 8
Diffusione dei progetti
L’Associazione “Libris in Fabula” acquisisce la facoltà di pubblicazione e diffusione dei progetti premiati e menzionati attraverso i mezzi di informazione e il web. Essi potranno essere proposti all’attenzione delle Agenzie giornalistiche, a Enti ed Amministrazioni pubbliche e private, o a case editrici specializzate per effettuare servizi fotografici, radio-televisivi, articoli giornalistici.
Art. 9
Cura e tutela degli elaborati
Nonostante le attenzioni che l’Associazione riserverà ai progetti, le Scuole sollevano gli organizzatori da ogni responsabilità per eventuale danneggiamento, furto o incendio dei progetti.
Art. 10
Premiazione
I libri oggetto del Premio, saranno scelti dal catalogo del vincitore del “3° Premio Nazionale Editoria Ragazzi - EditoRe”. La cerimonia di premiazione si terrà a L’Aquila, durante la quarta edizione di “Liber L’Aquila” il cui programma verrà reso noto a tutte le scuole partecipanti.
I premi verranno consegnati solo e soltanto alle classi presenti alla cerimonia di premiazione.
Art. 11
Restituzione delle opere
La segreteria organizzativa del Concorso tratterrà le opere vincitrici fino al termine della 4a edizione della manifestazione “Liber L’Aquila”, ai fini della diffusione e/o pubblicazione. 
Tutte le opere saranno restituite, su richiesta, agli insegnanti referenti al termine della manifestazione. I lavori non richiesti e non ritirati si intenderanno abbandonati.
Art. 12
Controversie
Per quanto non precisato o possa causare controversie, la Giuria ha la capacità discrezionale di decidere in merito, anche sulla eventuale suddivisione del Premio in più parti o l’inserimento di altri premi se, come capitato in precedenti occasioni, dovessero presentarsi nuovi sponsor.
Art. 13
Contatti
Pur non essendo obbligatorio, al fine di pianificare meglio, l’organizzazione gradirebbe essere preavvertita dalle Scuole della loro intenzione di partecipare. Per ulteriori informazioni:
- Segreteria Organizzativa Concorso “Legger, oh!” - Associazione “Libris in Fabula”
Tel. 0862 361084 e-mail: librisinfabula@gmail.com
- Enrico Cristofaro Cell. 348 0747694 e-mail: enrico@cristofaro.it
- Donella Giuliani Cell. 328 8321631 e-mail: donella.giuliani@gmail.com
- Sandra Antonelli Cell. 347 8288416 e-mail: strega_nadar@libero.it

Il tema del concorso
“...e se il cattivo non fosse il lupo?”.
Un mondo senza paure, è un’illusione, anzi, un’utopia negativa. Un’educazione protesa a tener lontana qualsiasi paura, rende i bambini incapaci di affrontare la vita, tanto quanto un’educazione oppressiva che fa leva sulle minacce. Un’elaborazione e un superamento auto-determinati delle paure sono importanti per la formazione dell’Io e per la crescita della fiducia in se stessi. Nel processo di superamento i bambini hanno bisogno dei genitori, in modo da sperimentare fiducia e sostegno; essi hanno modalità proprie per superare la paura: la mettono in scena, le danno un volto, e anche se ogni elaborazione è unica, i genitori (e gli insegnanti n.d.r.) possono sostenerla con alcuni interventi. È necessario trasmettere al bambino il senso di sicurezza e protezione, fargli capire che si crede in lui, nella sua capacità di superare la paura; sentendosi sicuro, avendo fiducia in se stesso, affronterà con maggiore inventiva e creatività la situazione. La paura del bambino va presa sul serio, non dovrebbe essere né drammatizzata, né minimizzata, non serve a niente razionalizzarla, quello che conta è un ascolto attivo, la partecipazione, la comprensione, l’empatia; non si deve risolvere il problema al suo posto, per questo è importante stimolarlo ed aiutarlo magari chiedendogli “cosa faresti tu per superare questa paura?”; i bambini sono pieni di idee magiche, di fantasie.

(Thomas Virgillito)
scaricare la scheda di partecipazione o richiederla via mail o telefonicamente.

No comments:

Post a comment